I più caldi abiti invernali d’oca

A settembre, l’azienda di cappotti di lusso Canada Goose ha aperto il suo quarto negozio a Short Hills, nel New Jersey, negli Stati Uniti. Il negozio è pieno delle costose e onnipresenti giacche invernali dell’azienda. Tuttavia, questo nuovo negozio Canada Goose ha anche una “cella frigorifera” in cui gli acquirenti possono provare pellicce a temperature di 13 gradi Fahrenheit mens vendita giacca moncler.

I più caldi abiti invernali d’oca

Questi congelatori nei negozi, presenti anche nei negozi del marchio a Tokyo, Hong Kong, Pechino, Boston e Montreal, sono un vantaggio. In realtà non hai bisogno di stare in frigorifero per decidere se il cappotto Canada Goose è caldo; il fatto che oggi i cappotti siano onnipresenti potrebbe essere evidente. Ma lo hanno anche dimostrato lì.

I più caldi abiti invernali d’oca

“Abbiamo negozi in città come Vancouver e Tokyo, dove raramente nevica o scende al di sotto di 0 gradi Celsius, ma la gente vuole i migliori negozi”, mi ha detto il CEO di Canada Goose Dani Reiss. “Dieci anni fa, il cappotto era puramente un prodotto, qualcosa che non era necessario indossare: questa non è una dichiarazione di moda. Oggi il cappotto è diventato parte del guardaroba delle persone e non vedono l’ora di indossarlo.”

I più caldi abiti invernali d’oca

Oggi per i normali residenti urbani, l’acquisto di abbigliamento invernale sviluppato per i luoghi più freddi del pianeta è diventato molto comune. Non solo indossano cappotti Canada Goose sui pendii o quando scalano le montagne. Le persone li indossano anche nelle caffetterie locali della metropolitana.

I vestiti super caldi possono sempre essere acquistati, ma di solito sono venduti da società tradizionali all’aperto come North Face, Patagonia, REI, Columbia ed Eddie Bauer. Questa giacca viene solitamente acquistata da appassionati di outdoor o indossata durante lo sci ogni anno. Tuttavia, oggi, la tecnologia termica è diventata mainstream. Il parka Moncler è stato originariamente costruito per gli sciatori nelle Alpi francesi ed è un must per i ricchi acquirenti invernali.

Non penserai di aver bisogno di un cappotto per l’Antartide, nel New Jersey. Ma gli Stati Uniti del Midwest vengono attaccati da vortici polari, dove le temperature sono scese a meno di 50, mentre la Gran Bretagna si sta preparando per l’inverno più freddo della storia. Il freddo dovrebbe diventare più estremo, quindi gli acquirenti si stanno adattando.

Anche in luoghi come San Francisco e la Bay Area dove la temperatura non scende al di sotto dei 60 gradi, indipendentemente dalla funzione dell’abbigliamento invernale o dallo stato della comunicazione, gli acquirenti desiderano i migliori risultati.

Con la popolarità di abiti estremamente caldi, la concorrenza è diventata sempre più agguerrita. Ora, il marchio è in una battaglia contro i prodotti in competizione per i clienti. Quando si tratta di temperatura, quanto diminuirà la temperatura di questi prodotti?

Dai la colpa agli smartphone, ma oggi gli acquirenti si aspettano che i loro prodotti facciano tutto. Ciò significa che non stanno solo acquistando abbigliamento invernale per la protezione dal freddo. Vogliono stare al caldo in tutte le situazioni … Ad esempio, come in quei negozi Canada Goose, puoi passare il tempo libero in frigorifero.

“I consumatori di oggi si aspettano che i loro vestiti abbiano attributi tecnici, il che significa che i vestiti invernali dovrebbero essere in grado di lavorare in climi estremi”, Edward Herzman, fondatore e presidente della pubblicazione commerciale Sourcing Journal Hertzman) ha detto. “Per le magliette, essere in grado di assorbire il sudore, proteggere dai raggi UV o avere una funzione di raffreddamento o idratazione non è più un’idea folle. Questa tecnologia esiste già e le persone non vedono l’ora. La società sta solo rispondendo alle aspettative dei consumatori.

L’aumento del fastidioso abbigliamento invernale è anche legato al riscaldamento globale e al conseguente inverno rigido: “I vestiti stanno diventando più estremi perché il tempo è più estremo”, ha detto Herzman. “A New York City, un giorno potrebbe essere di 60 gradi, e il giorno successivo sarà negativo 6. Quindi, devi essere preparato a tutto.”

Lascia un commento